Cina: la maggior parte dei mendicanti sono truffatori

21 Sep

La maggior parte dei mendicanti cinesi sono «professionisti» che fingono di essere disabili e spesso sono legati a bande criminali. Lo scrive oggi il quotidiano Global Times. Il quotidiano cita un rapporto stilato da un istituto di ricerca di Guangzhou, nel sud della Cina, secondo il quale «l’ 80% dei mendicati che agiscono in città sono dei truffatori». Molti di loro, aggiunge il giornale ,«fingono delle disabilità e molti sono sotto il controllo di gruppi criminali, che a volte rapiscono dei bambini e li costringono a mendicare». Li Yingsheng, dell’ Istituto per la ricerca sulla popolazione di Pechino, ha dichiarato al giornale che «un mendicante, vero o finto, può guadagnare a Pechino dai 20 ai cento yuan (dai 2 agli 11 euro) al giorno a secondo dei metodi che usa, cantare, suonare uno strumento, esporre cartelli con storie commoventi…». «Alcuni – prosegue Li – usano dei bambini e a volte li mutilano crudelmente per suscitare commozione». I pochi mendicati «veri», aggiunge il Global Times, sono immigrati dalle campagne che non hanno un lavoro e non hanno un permesso di residenza e, piuttosto che vivere nei rifugi gestiti dal governo locale preferiscono rimanere sulla strada dedicandosi ad un’ attività che produca un minimo di reddito. Fonte Ansa

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: